Separazione e Divorzio

Il matrimonio è uno dei passi più importanti che una persona possa fare nella propria vita, purtroppo a volte nel corso della stessa per svariati motivi due persone possono trovarsi dinanzi all’esigenza di dover affrontare la separazione e il divorzio.
Gli avvocati che fanno parte dello studio legale Linc saranno in grado, grazie alla loro professionalità e competenza, di darti assistenza legale per la separazione e assistenza legale al divorzio in modo da affrontarli il più serenamente possibile.

Cosa Sono la Separazione ed il Divorzio ?

La separazione ed il divorzio sono due procedimenti differenti legati dal fatto che per poter ottenere il divorzio è necessario prima aver effettuato la separazione. Di seguito ne spieghiamo le differenze:

La separazione

che precede sempre ed è presupposto per ottenere il divorzio, è il procedimento con il quale vengono sospesi i vincoli del matrimonio (es. dovere di fedeltà), questa sospensione può durare anche per sempre se nessuno dei due coniugi chiede il divorzio. La separazione, pur sembrando un rallentamento rispetto allo scopo finale del divorzio, è invece stata concepita per aiutare i coniugi a trovare una possibile riconciliazione.

Il Divorzio

è il procedimento con il quale si ottiene lo scioglimento definitivo del vincolo matrimoniale (permane, invece, il vincolo indissolubile sul piano del sacramento religioso)

Oggi ci sono diverse strade per poter ottenere la separazione ed il divorzio, la scelta di quale sia la strada da percorre dipende in primis dalla volontà comune dei coniugi e in secondo luogo da determinati presupposti che andremo ad approfondire nell’apposita sezione dedicata alla negoziazione assistita (ovvero una delle strade per ottenere il divorzio se i coniugi riescono a trovare un accordo).

Se i coniugi che vogliono separarsi o vogliono divorziare lo fanno di comune accordo è oggi possibile intraprendere, oltre alla separazione consensuale, la procedura di negoziazione assistita. Se, invece, i coniugi non riescono a trovare in alcun modo un accordo, procederanno attraverso la separazione o il divorzio giudiziale, ovvero dovranno, attraverso i rispettivi avvocati,avviare un processo dinanzi al Giudice che stabilirà le condizioni di separazione o di divorzio.

Noi dello studio Legale Linc cerchiamo sempre di portare il nostro assistito ad un dialogo con il proprio coniuge per permettere un risparmio di tempo e di costi.

Conseguenze della Separazione e del Divorzio

Entrambe le procedure portano a diversi cambiamenti rispetto alla vita matrimoniale. Di seguito elencheremo cosa cambierà per i coniugi:

Effetti della separazione

  • Cessazione per entrambi i coniugi dell’obbligo di fedeltà, dell’obbligo di convivenza.
  • Permanenza dei doveri di ciascun coniuge nei confronti dei figli (mantenimento, istruzione, educazione, assistenza morale).
  • Scioglimento della comunione legale dei beni.
  • Diritto del coniuge economicamente debole (indisponibilità di redditi propri adeguati) a ricevere un contributo al mantenimento da parte dell’altro coniuge (salvo il caso in cui la separazione sia addebitata proprio al soggetto economicamente debole, il quale può al più richiedere gli alimenti se in stato di bisogno).
  • Assegnazione a uno dei coniugi della casa familiare (solitamente assegnata a chi ha la custodia quotidiana dei figli).
  • I figli minorenni vengono affidati o a uno dei coniugi, con obbligo per l’altro di versare un assegno di mantenimento della prole, o vengono affidati ad entrambi congiuntamente ( “affidamento condiviso”).
  • Permanenza dei diritti di successione ereditaria di un coniuge nei confronti dell’altro.

Effetti del Divorzio

  • Si consolidano gli effetti della separazione (i punti della lista precedente).
  • la moglie perde il cognome del marito, a meno che richieda di mantenerlo.
  • Fino a che il coniuge economicamente meno abbiente non passi a nuove nozze, il Giudice può disporre che l’altro coniuge sia tenuto a corrispondere un assegno periodico (detto “assegno divorzile”): l’importo è quantificato in base alle condizioni e ai redditi di entrambi i coniugi, anche in rapporto alla durata del matrimonio.
  • Ciascuno dei coniugi perde i diritti successori nei confronti dell’altro.

Le Modalità della Separazione e del Divorzio

Come accennato in precedenza, è possibile ottenere la separazione ed il divorzio in diversi modi; l’elemento che permette di scegliere una modalità piuttosto che un’altra dipende principalmente dalla volontà comune dei coniugi di raggiungere o meno un accordo sulle condizioni della separazione e del divorzio.
Di seguito vediamo brevemente le modalità attraverso le quali è possibile ottenere la separazione ed il divorzio.

Se i coniugi trovano un accordo

Se entrambi i coniugi sono riusciti a raggiungere un accordo sulle possibili condizioni della separazione o del divorzio possono procedere con la separazione consensuale e successivamente al divorzio consensuale. Entrambe le procedure prevedono l’assistenza da parte di un avvocato, anche solamente un avvocato per entrambe le parti, e la verifica dell’accordo da parte di un giudice. In particolare verrà fissata un’udienza dinanzi al Presidente del Tribunale il quale tenterà di conciliare i coniugi e se tale tentativo non riesce omologherà l’accordo che gli stessi hanno preso comunemente.
Qualora sussistano determinati presupposti, oltre alla comune volontà dei coniugi, è possibile separarsi e divorziare attraverso la negoziazione assistita. Quest’ultima consente ai coniugi di risparmiare tempo in quanto non è più necessario recarsi dinanzi ad un giudice per omologare l’accordo raggiunto.

Se i coniugi non riescono a trovare un accordo

Qualora i coniugi non riescano per diversi motivi a raggiungere un accordo, nemmeno con l’ausilio e l’assistenza di un legale, l’unica strada possibile per poter ottenere la separazione ed il divorzio è procedere giudizialmente (separazione giudiziale e divorzio giudiziale). Ciascun coniuge dovrà pertanto rivolgersi ad un proprio legale di fiducia che cercherà di ottenere dal giudice le condizioni migliori per il proprio assistito.

Approfondimenti